\\ Home page : Articolo : Stampa
PUPI AVATI A SIRACUSA
di Redazione (pubblicato il 22/11/2014 alle  12:33:48, nella sezione EVENTI,  682 letture)

pupi avatiIeri sera, presso il Centro Convegni del Santuario della Madonna delle Lacrime, è stato inaugurato l’anno accademico 2014/2015 dell’Istituto Superiore di Scienze Religiose “San Metodio” di Siracusa. Ospite di riguardo, il popolare regista Pupi Avati (a sinistra), 76 anni e più di 40 film alle spalle, che ha portato in dono al numeroso pubblico una prolusione sul tema “La gioia vera”. Presentato dal direttore dell’ISSR Nisi Candido, Avati ha ripercorso gli inizi della sua carriera, il suo esser diventato “il miglior clarinettista di Bologna”, l’aver appeso il clarinetto al chiodo quando, suonando insieme a un Lucio Dalla autodidatta a cui qualunque assolo sembrava facile, si rese conto di non avere alcun vero talento per la musica e, dopo alcuni anni come venditore di surgelati Findus e due disastrosi film realizzati a basso costo, scelse definitivamente la carriera cinematografica, grazie al supporto di Ugo Tognazzi e Paolo Villaggio per la realizzazione di “La mazurka del barone, della santa e del fico fiorone”, il suo primo successo di pubblico, a cui ne sono seguiti tantissimi altri, in un repertorio sconfinato di cui occorre almeno citare “Lla casa dalle finestre che ridono”, “Un gita scolastica”, “Regalo di Natale”, “Il cuore altrove” fino all’ultimo “Un ragazzo d’oro” con Riccardo Scamarcio e Sharon Stone.