\\ Home page : Articolo : Stampa
IMPORTANTE EVENTO INTERNAZIONALE ALL’ISISC DI SIRACUSA
di Redazione (pubblicato il 10/09/2014 alle  14:36:54, nella sezione EVENTI,  595 letture)

CHERIFSono oltre 90 gli esperti che hanno preso parte all’High Level Meeting of Experts, evento durato 4 giorni, dal 5 all’8 settembre, organizzato dall'Istituto Superiore Internazionale di Scienze Criminali (Isisc). Tema portante degli incontri “L’impatto della globalizzazione sul futuro dei diritti umani e della giustizia penale internazionale”, con l’intento di sensibilizzare l’opinione pubblica internazionale sulla tutela e il rispetto dei diritti umani alla luce delle drammatiche vicende del momento storico contemporaneo. Momento centrale l’intervento del Professor M. Cherif Bassiouni (nella foto), presidente dell’ISISC, che ha detto tra l’altro come sia necessaria l'acquisizione di una migliore consapevolezza del fatto che l'aumento della popolazione mondiale e le conseguenze delle crescenti crisi ambientali avranno un impatto significativo nei vent'anni a venire sulle popolazioni più vulnerabili del mondo, poiché il rischio è che quelli che consideravamo valori e diritti umani acquisiti fino a pochi decenni fa, diventino sempre meno prioritari nei confronti delle gravi crisi cui l'umanità dovrà far fronte.

Obbligatorio un riferimento al conflitto siriano, dove si contano oltre 200.000 morti, con oltre 6 milioni di sfollati interni e quasi 3 milioni di rifugiati, buona parte dei quali è sbarcata nel nostro paese. Una situazione molto grave, sottolineata anche dalle dichiarazioni riguardo alle crisi in atto del Sottosegretario Generale delle Nazioni Unite Adama Dieng: "è responsabilità della comunità internazionale, e di ogni leader politico proteggere le minoranze nel mirino dello Stato Islamico in Iraq. La comunità internazionale, tutti gli Stati del mondo, devono agire come un unico Paese, un'unica voce, per combattere i barbari che fanno parte dell'Is e proteggere la popolazione irachena che sta affrontando il rischio di genocidio, e subisce crimini contro l'umanità". Solo con uno sforzo collettivo e unitario si potrà resistere al vortice di interessi contrastanti dettati dall'economia e dalla politica. Sono queste in sintesi le principali conclusioni a cui è giunto questo “High Level Meeting of Experts”.