\\ Home page : Articolo : Stampa
MONITORAGGIO DEI PORTI EFFETTUATO DALLA MARINA MILITARE
di Redazione (pubblicato il 11/07/2014 alle  10:35:38, nella sezione CRONACA,  728 letture)

monitoraggioLunedì 14 luglio, presso il Comando Marittimo MariSicilia sarà presentato, per il porto di Augusta, il progetto relativo al programma Operativo Nazionale “Port and CoastalSurvey” (PON-PACS), finanziato dalla Comunità Europea, con il quale la Marina Militare si propone di garantire l’utilizzo sicuro delle vie di comunicazione marittime, monitorando la sicurezza delle aree portuali e costiere. Dopo la presentazione sarà effettuata una dimostrazione pratica dell’attività e il giorno 18 luglio sarà allestito uno Stand promozionale della Marina Militare. La Marina Militare condurrà quindi un’attività di controllo e monitoraggio dei fondali di specifiche aree portuali sensibili dei principali porti delle regioni interessate dal progetto mediante la localizzazione ed eventuale bonifica di oggetti pericolosi per la navigazione e presenti nei fondali, contribuendo ad incrementare la sicurezza dei porti; la conduzione di monitoraggio ambientale,contribuendo alla tutela dell’ambiente marino; la realizzazione di un database degli oggetti presenti sui fondali. L’attività P.A.C.S. sarà condotta da un team di palombari della Marina Militare del Gruppo Operativo Subacquei (G.O.S.), impiegando sistemi tecnologicamente avanzati per la mappatura subacquea e per la scoperta ed identificazione di oggetti pericolosi. Il porto di Augusta è tra i nove del Sud Italia che saranno monitorati dai nostri palombari ed è anche uno dei più inquinati, con la presenza di relitti giacenti da anni nelle acque del porto Xifonio.