Scrivi alla redazione: redazione@dioramaonline.org

 
di Redazione (pubblicato il 14/01/2018 alle  19:44:01, nella sezione LIBRI,  205 letture)
Martedì 30 gennaio presso la libreria Open di Milano, in via Monte Nero 6 alle 19, avrà luogo la prima presentazione del libro "I signori della notte. Storie di vampiri italiani" (edito da Morellini e in uscita il 18 gennaio) curato dallo scrittore siracusano Luca Raimondi. Presentatore di eccezione il prefatore dell'antologia, il noto scrittore milanese Andrea G. Pinketts. Presenti anche diversi altri autori illustri, da Fabio Celoni a Danilo Arona, da Silvana La Spina a Sacha Naspini, da Fabio Mundadori a Lea Valti, nonché l'esordiente Giuseppe Maresca. Da non dimenticare naturalmente gli altri autori che saranno presenti in altre date: Gianluca Morozzi, Stefano Pastor, Angelo Orlando Meloni, Maurizio Cometto, Nicola Lombardi, Fabio Lastrucci, Stefano Amato. 15 autori per 14 racconti dedicati al mito del vampiro: questa è l'antologia "I signori della notte. Storie di vampiri italiani" a cura di Luca Raimondi con prefazione di Andrea G. Pinketts. Il 30 gennaio sarà quindi una serata per parlare del vampiro, della sua storia, del suo essere ancora un personaggio attuale, sebbene abbia cambiato le sue vesti. Dal Nord Italia alla Sicilia i vampiri si muovono indisturbati tra la folla cittadina superando i confini del tempo, mietendo vittime silenziosamente. Questo il fantastico assunto da cui si muovono i racconti di questa interessante antologia.
 
di Raimondo Raimondi (pubblicato il 13/01/2018 alle  21:05:23, nella sezione LIBRI,  318 letture)
Organizzata dalla "Casa del Libro Mascali" di Marilia Di Giovanni, sabato 13 gennaio ha avuto luogo la presentazione del libro di Francesco Merlo “Sillabario dei malintesi” (ed. Marsilio) nel gremitissimo Salone Amorelli dell’Inda, palazzo Greco, in corso Matteotti a Siracusa, introdotto da Daniela Sessa e Pucci Piccione. Interventi al pianoforte di Omar Giardina. Cos’è “Sillabario dei malintesi”? Merlo nell’introduzione scrive “Qui non ci sono biografie, ma codici. Non le vite di De Gasperi e Togliatti, ma la sintassi di Indro Montanelli e di Eugenio Scalfari, che sono stati la mano destra e la mano sinistra del giornalismo italiano del Novecento. Non sono un loro allievo; li ho frequentati quando non erano più direttori, devo loro solo l’amicizia che mi hanno concesso. Diversi e avversari, i due grandi italiani del giornalismo si somigliano. Di sicuro sono gli ideali custodi di una grammatica che si sta irrimediabilmente guastando e che è la grammatica di questo libro”. Tra le voci del sillabario di Merlo troviamo citati luoghi, personaggi e fatti storici e di cronaca. Domina nel libro la memoria, unica parola non presente nel sillabario ma che di questo è la cifra. Francesco Merlo, giornalista di Catania, per tredici anni inviato a Parigi, è stato diciannove anni al «Corriere della Sera» e dal 2003 alla «Repubblica». L’Italia e il linguaggio italico sono i principali protagonisti della militanza di Francesco Merlo nel giornalismo, un mestiere «che si sta irrimediabilmente guastando». L’autore prova a comporre la storia d’Italia dal dopoguerra a oggi associando parole invece di date e luoghi. Questo sillabario propone un metodo e, alla fine, scopre che le parole non somigliano alle cose che nominano, e che dunque la storia d’Italia è una storia di malintesi.
 
di Redazione (pubblicato il 07/01/2018 alle  10:15:56, nella sezione EVENTI,  256 letture)
Nella suggestiva cornice del locale "La dolce vita" di Priolo Gargallo si è svolta la cerimonia di premiazione della mostra collettiva a tema organizzata da Marisa Leanza che ha visto la partecipazione di numerosi artisti che hanno creato per l'occasione un'opera d'arte sui toni della scala di grigi con appena un inserimento di rosso, quadri suggestivi ispirati da un periodo d'oro della cinematografia italiana degli anni 60 che ebbe come protagonisti Federico Fellini, Marcello Mastroianni, Anita Ekberg e tanti altri nomi prestigiosi del cinema nazionale. Il critico d'arte Raimondo Raimondi ha presieduto la giuria composta anche dal pittore Angelo Moncada e dal maestro Paolo Greco ed ha assegnato il primo premio-acquisto alla pittrice Gaia Sandovalli con la seguente motivazione: "L'interpretazione fatta dalla pittrice del famoso bacio cinematografico nella fontana di Trevi tra Marcello Mastroianni e Anita Ekberg nel film di Federico Fellini del 1960 "La dolce vita", dimostra a tutti noi come l’arte possa essere lo strumento per una riconquista di ingenuità, una via per recuperare il senso di antichi stupori, di inquietudini non sopite, di felicità fanciullesche mai scordate. Può essere anche il mezzo per trasferire in un non-luogo, in un giardino della mente, in una terra di mezzo, sogni e ricordi di un'epoca più felice che aiutano a vivere il difficile quotidiano presente". Segnalati anche gli artisti Armando Nigro, Luca Barbera e Maria Teresa Toro. Il critico Raimondo Raimondi ha detto nel discorso introduttivo che "organizzatori di mostre collettive come questa, garantiscono il tessuto connettivo delle categorie artistiche e sono parti integranti di un mondo che richiede competenza e studio per passare velocemente dal quadro da salotto alla vera e propria opera d'arte, che ancora oggi, in questo momento di crisi, è possibile ammirare e acquistare, cosa che risulta nel tempo remunerativa, consentendo per di più di finanziare la crescita artistica di giovani pittori che potrebbero essere i protagonisti delle cronache d’arte di domani".
 
di Redazione (pubblicato il 19/12/2017 alle  20:13:35, nella sezione EVENTI,  203 letture)
lupaIn occasione del 96esimo anniversario della morte dello scrittore siciliano Giovanni Verga la Mediterranea Art Gallery di via Dione 21 a Siracusa (Ortigia) presenterà sabato 30 dicembre alle ore 18,00 una lettura teatrale intervallata da percussioni e musica a cura di Paolo Greco tratta dalla famosa novella "La Lupa". Interprete d'eccezione l'attrice Lalla Bruschi che sarà presentata da Raimondo Raimondi, direttore della Mediterranea Art Gallery. La trama è nota: la Lupa, una donna rude e sensuale, è presa dalla passione per Nanni, più giovane di lei, e pur di stargli vicino gli dà in sposa la figlia Maricchia. Nanni, dopo reiterati rifiuti, cede alle sue lusinghe diaboliche. Da qui si origina un abietto rapporto di cui il giovane vorrebbe liberarsi, perché consumato dai sensi di colpa nei confronti della moglie. Purtroppo, tutti i tentativi di Nanni sono destinati a fallire poiché la lupa esercita su di lui una perversa e soggiogante seduzione che gli obnubila la mente. In questo stato d’impotenza e frustrazione egli d’impulso si libera della donna uccidendola.
 
di Raimondo Raimondi (pubblicato il 19/12/2017 alle  19:49:18, nella sezione LIBRI,  171 letture)
atletiPresentato martedì 19 dicembre a Siracusa nel suggestivo salone di Palazzo Greco, sede dell'Inda, il libro scritto da Enzo Pennone dal titolo “Terra di atleti”. Da storico dello sport, Pennone ha voluto ricostruire, aiutandosi anche con un po' di fantasia, le gloriose vicende degli olimpionici siracusani e in parte di altri atleti della Magna Grecia, nell’età classica ed ellenistica, sullo sfondo delle vicende storiche attraversate nelle stesse epoche dalla città di Archimede. L’iniziativa è sponsorizzata dall'AICS, Associazione Italiana Cultura e Sport, nell’ambito delle celebrazioni per i 2750 anni della fondazione di Siracusa. Hanno introdotto i lavori e presentato il libro Liddo Schiavo, presidente AICS, e Cettina Voza. Alcuni brani sono stati magistralmente letti dagli attori Lalla Bruschi e Davide Sbrogiò. Enzo Pennone è componente della Società Italiana di Storia dello Sport ed ha già al suo attivo uno scritto su "Enzo Maiorca: un uomo fatto acqua", dedicato al noto personaggio siracusano che ha reso Siracusa ancora più grande nel mondo e che narra la storia delle grandi imprese di Maiorca iniziate il 20 Settembre del 1960, quando il sub siracusano avviò l’attacco al record del mondo di immersione in apnea, conquistato poi nel ’74 a Sorrento, battendo il record di Mayol di un metro e portando il limite dell’uomo a 87 metri. E' anche coautore del libro "Concetto Lo Bello. Un uomo di rigore".
 
di Redazione (pubblicato il 10/12/2017 alle  08:47:45, nella sezione LIBRI,  217 letture)
crimiPubblico delle grandi occasioni per la presentazione del volume di un Maestro riconosciuto e accreditato per la sua significativa esperienza e, soprattutto, per gli orientamenti in rapporto a "l'allineamento tra mente e cuore", che costituiscono il centro della riflessione sul metodo e sul cammino iniziatico proposto dall'Autore accompagnato da Nino Scandurra a fare gli onori di casa in quanto maestro di cerimonia organizzatore dell'evento. A rendere ospitalità all'evento significativa la presenza del Vicesindaco di Siracusa, dott. Francesco Italia, che ha dato luogo ad un intervento importante, focalizzato sulla centralità per l'uomo e la donna del nostro tempo della ricerca spirituale. Davide C. Crimi, curatore del volume e autore dell'introduzione, ha centrato il suo intervento sull'architettura del volume che, diviso in sette parti, rappresenta l'intero percorso iniziatico, dai dubbi di chi s'interroga su cosa ci sia in questo mondo, alle incertezze di chi vi muove i primi passi all'interno, agli eccessi di spavalderia che possono caratterizzare gli animi più accesi, alle alternanze di esaltazione e di sfiducia che avvengono qui come in ogni altro sentiero umano, fino al difficile equilibrio che deve trovare chi voglia definirsi Maestro. Il pubblico, qualificato e attento, con la presenza di importanti personalità del mondo latomistico, ha dato luogo a domande di elevato profilo, con un dibattito serrato e qualitativamente importante.
 
di Redazione (pubblicato il 08/12/2017 alle  19:33:55, nella sezione EVENTI,  202 letture)
Martedi 12 dicembre alle ore 17 verrà inaugurata la Biblioteca provinciale “Elio Vittorini”, allocata al piano terra del Palazzo di Governo in via Roma n.31. Interverranno il prof. Enzo Papa, i docenti dell’Accademia d’Arte del Dramma Antico Giulia Valentini e Attilio Ierna e il cantautore Fabio Abate. A vario titolo ognuno di loro ricorderà lo scrittore siracusano attraverso i rispettivi interventi. All’interno della Biblioteca Provinciale, che fu intitolata a Vittorini il 21 maggio 2011, è stato allestito lo studio Museo della famiglia Vittorini contenente il quadro “Le donne di Algeri” di Renato Guttuso, cinque opere dello scultore Pasquale Sgandurra, (fratello della mamma di Elio Vittorini), una raccolta di circa 150 dischi in vinile di musica classica, circa 3500 testi (alcuni dei quali risalgono al 1800) e 2600 fascicoli di riviste (di arte, letteratura, storia, filosofia e archeologia risalenti al 1930. Il patrimonio bibliotecario è formato da circa 13000 volumi, 6000 fascicoli di riviste, centinaia di dischi in vinile, cd video, cd musicali e videocassette VHS per un totale di circa 20.000 documenti di vario genere. Attualmente all’interno dello “Studio Museo Vittorini” è visitabile un’esposizione di cartoline inedite della famiglia Vittorini.
 
di Redazione (pubblicato il 08/12/2017 alle  13:20:31, nella sezione LIBRI,  197 letture)
mondadoriSarà presentato a Catania venerdì 15 dicembre 2017 alle ore 17,30, nei locali della Libreria Mondadori Bookstore di via Antonino di Sangiuliano 223, l'ultimo romanzo di Raimondo Raimondi dal titolo "La cattiveria del silenzio" edito da Il Foglio di Gordiano Lupi. È una storia dura, condotta in prima persona dal protagonista, uomo solitario e schivo capace di intenzioni delittuose; nel suo passato una lunga vicenda che il lettore conoscerà pian piano attraverso una serie di flash back. Relazionerà sul romanzo il prefatore Davide C. Crimi che ha definito "La cattiveria del silenzio" un romanzo lunare, che "riluce di una carnalità psichica in cui s’annidano importanti considerazioni sulla contemporaneità, suggerite per suggestioni ancor più che comunicate razionalmente. Ecco la ragione dell’aggettivo “lunare”, che aderisce per emulsione alla lama metallica della narrazione, lasciando trasparire la sensibilità dell’autore e la sua salda esperienza di critico d’arte". L'autore, infatti, è giornalista pubblicista e si occupa di letteratura e di critica d'arte. Nella serata di presentazione Davide C. Crimi dialogherà con Raimondo Raimondi sui contenuti del suo libro ma anche su vari argomenti di cultura e di attualità. Si esibirà in una "percussion live" il noto musicista siracusano Paolo Greco. Brani del libro saranno letti da Rosetta Barcio. Il romanzo, oltre che nelle maggiori librerie, è acquistabile sui book store on line di internet (ibs, amazon, etc.).
 
di Redazione (pubblicato il 05/12/2017 alle  13:42:49, nella sezione LIBRI,  334 letture)
poetesseSabato 9 dicembre alle ore 18,00 la Mediterranea Art Gallery di via Dione 21 a Siracusa, nel cuore di Ortigia, ospiterà l'incontro con due poetesse augustane, Deborah Valenti ed Elisabetta Ternullo, autrici pubblicate dalle Edizioni Carthago, presentate dallo scrittore Raimondo Raimondi e dal docente Carlo Cantarella, i quali dialogheranno con le poetesse mentre alcune loro liriche verranno lette e interpretate da Rosetta Barcio e il noto musicista e musicoterapeuta Paolo Greco eseguirà alcuni brani "live" della sua "musica dell'anima". Deborah Valenti è autrice delle pubblicazioni “Il sussurro dell'anima” e “Riflesso di una Lei”, un insieme di pensieri espressi da un io narrante nel quale ogni donna può rispecchiarsi. Sono sillogi prevalentemente dedicati alle donne ma anche agli uomini che vogliono avvicinarsi alla psicologia femminile. Attraverso queste sue composizioni Deborah Valenti effettivamente si apre e svela a tutti noi l'universo femminile con tutti i suoi splendidi segreti e la sua forza vitale e la sua, a volte disarmante, fragilità. Anche la poesia di Elisabetta Ternullo ci fa intraprendere un viaggio nell'intima essenza dell'essere femminile che è, nello stesso tempo, un viaggio alla ricerca di noi stessi, delle ragioni dell'esistenza, dei misteri profondi dell'amore, del desiderio di libertà dell'anima, che a volte appare prigioniera e soffocata dal corpo, dalla materialità, che impone ritmi e desideri fuorvianti per chi anela, attraverso la creatività, alla trascendenza. La Ternullo ha pubblicato il libro "Trentasette passi dentro" edito da Chartago nel 2013 ed è fresca di stampa la silloge "Nel nome del mio amore", opera ormai matura di una poetessa che ha raggiunto un livello letterario di tutto rispetto.
 
di Redazione (pubblicato il 05/12/2017 alle  13:17:33, nella sezione EVENTI,  366 letture)
Il 7 dicembre alle ore 18,00 si inaugura a Priolo Gargallo, presso la "Dolce Vita", elegante locale alla moda in viale dell'Annunziata, un evento artistico organizzato da Marisa Leanza dall'omonimo titolo "La dolce vita", che vede numerosi pittori esporre le loro opere ispirate al famoso film di Federico Fellini e a quegli anni memorabili della storia e del costume italiano. La mostra rimarrà aperta fino al 5 gennaio 2018, allorché la giuria, composta dallo scrittore e critico d'arte dottor Raimondo Raimondi, dal noto artista siracusano Angelo Moncada e dal musicoterapeuta Paolo Greco, renderà noti nella cerimonia di premiazione i nomi del vincitore, del secondo classificato e dei pittori segnalati. Partecipano al concorso ed espongono le loro opere i seguenti artisti: Marinella Raniolo, Elena Lucca, Armando Nigro, Giovanna Patanè, Luca Barbera, Lorenzo Amato, Ferdinando Romano, Sergio Di Pietro, Maria Teresa Toro, Marisa Leanza, Rita Maimonte, Cettina Caccamo, Katty Nitto, Floriana Matarazzo, Gaia Sandovalli, Antonella Gentile, Kasia Mangiafico, Nelly Fonte, Chiara Lazzaro, Simone Stella e Monica Italia. Paolo Greco, presente alla serata inaugurale, eseguirà alcuni brani del suo repertorio "live" di musica dell'anima.
 
di Redazione (pubblicato il 03/12/2017 alle  12:54:29, nella sezione EVENTI,  215 letture)
Serata delle grandi occasioni presso la sede del Circolo Unione di Siracusa che ha ospitato sabato 2 dicembre la V edizione del Premio “L’Arte incontra l’Arte” organizzato come ogni anno dall'Artistica Fondazione di cui è Presidente il noto musicista Paolo Greco, ancora una volta promotore di un premio che intende mettere in evidenza l’impegno di quei professionisti e di quegli artisti che si sono contraddistinti nei vari settori di appartenenza, premiando il percorso di ricerca, di studio e di attività attraverso cui costoro riescono a suscitare emozioni e a trasmetterle. Il Premio anche quest’anno, grazie alla collaborazione e alla sensibilità della professoressa Francesca Aliffi Barbera, ha potuto godere dell'elegante cornice della sede del “Circolo Unione” di Siracusa, in via Monfalcone 52. Davanti a un pubblico selezionato e attento la cerimonia di premiazione è stata presentata da Rosetta Barcio, che ha condotto brillantemente la serata assieme a Paolo Greco. Consegnate targhe personalizzate ai tanti premiati delle varie categorie professionali e artistiche. Nomi importanti e rappresentativi della siracusanità e non solo: il regista e critico cinematografico Renato Scatà, l'editore musicale Luca Stante, Patrizia Maiorca, anche in memoria del padre Enzo, per l'impegno ecologista, lo scrittore e giornalista Raimondo Raimondi per la letteratura, Vinicio Baldini per l'enogastronomia, la fotografa Silvia Nobile, il pittore Angelo Moncada, l'attore di teatro Francesco Di Lorenzo, Tonino e Antonio Bonasera per la musica folk, il Rotary Club di Siracusa per l'attività sociale, Francesco Nania per il giornalismo, Giuseppina Norcia per la poesia, Vittorio Anastasi per l'Associazione Siracusani nel Mondo. Una targa è andata infine alla professoressa Francesca Aliffi per la sua attiva e preziosa collaborazione alla realizzazione del Premio. La cerimonia di premiazione è stata inframmezzata da piacevoli momenti di musica e di recitazione con esibizioni live di Paolo Greco, di Tonino e Antonio Bonasera e di Francesco Di Lorenzo.
 
di Redazione (pubblicato il 28/11/2017 alle  13:44:38, nella sezione CRONACA,  165 letture)
E’ in corso a Siracusa presso la sede del Siracusa International Institute, il terzo meeting di esperti internazionali sul tema del rafforzamento della lotta alla contraffazione dei farmaci in Africa occidentale, organizzato sulla spinta dell’Istituto Internazionale di Ricerca contro la Contraffazione dei farmaci (IRACM). Si tratta del terzo meeting in materia ospitato dal Siracusa International Institute. Il meeting coinvolge circa una quindicina di esperti provenienti da otto paesi (Benin, Burkina Faso, Camerun, Chad, Costa D’Avorio, Guinea, Mali, Repubblica Centrafricana) e diversi relatori tra cui il Dott. Bernard Leroy, Direttore dell’IRACM, il quale ha aperto i lavori e è impegnato durante la tre giorni a coordinare tutte le sessioni di lavoro dei partecipanti. Il ciclo di riunioni di esperti su tale fenomeno si pone l’obiettivo di contrastare un fenomeno particolarmente grave che affligge il continente africano: la contraffazione dei farmaci costituisce infatti una minaccia costante per la salute di milioni di persone e rappresenta una delle maggiori fonti di reddito della criminalità organizzata. Al fine di predisporre strumenti di contrasto efficaci per la lotta alla contraffazione dei farmaci e per garantire la tutela della salute pubblica nel continente africano, la riunione di esperti mira a elaborare nuovi strumenti legislativi da adottare nei diversi paesi coinvolti e a inserire il tema come prioritario nell’agenda politica dei rispettivi governi.
 
di Raimondo Raimondi (pubblicato il 26/11/2017 alle  12:17:40, nella sezione ARTE,  284 letture)
Una iniziativa artistica nel paese di Augusta del tutto eccezionale ed encomiabile quella organizzata dall'associazione Open Art e voluta fortemente da Elena Lucca, presidente ed animatrice di questo sodalizio artistico. Si è trattato di una collettiva a tema ospitata nei locali dell'associazione filantropica Umberto 1°, nella centralissima piazza Duomo, che ha avuto come tema il paesaggio industriale che, come dice la stessa Elena Lucca: " non voleva essere polemica e provocazione ma soltanto rappresentare con i nostri colori un paesaggio che ci appartiene". Tecnologia e industria, quindi, interpretate dagli artisti del territorio. Esposte opere di Carmelo Greco, Salvatore Lisitano, Giuseppe Di Salvo, Palmino Cipriano, Emanuele Tringali, Emanuele Riera, Sebastiano Puccio, Carmelo Giuffrida, Giuseppe Guerriero, Sara Russo ed Elena Lucca. Un percorso espositivo attraverso opere inedite che raccontano una parte del patrimonio cittadino contemporaneo che tanto ha influenzato e continua ad influenzare, nel bene e nel male, la vita dei cittadini megaresi. L'associazione Open Art ha voluto offrire la sua visione con questa collettiva pittorica che è il riflesso di una matura e consapevole accettazione di vedute panoramiche ormai consuete nel quotidiano tanto quanto il mare. I lavori dei dieci artisti megaresi hanno rappresentato in questa occasione una sintesi tra pro e contro, tra scenari apocalittici e paesaggi integrati nel rapporto con la realtà industriale che circonda Augusta.
 
di Redazione (pubblicato il 26/11/2017 alle  08:38:28, nella sezione EVENTI,  318 letture)
Si è svolta sabato 25 novembre presso i locali della Mediterranea Art Gallery di via Dione 21 a Siracusa la cerimonia di premiazione degli artisti che hanno partecipato al Premio "Artisti costruttori di pace" organizzato dall'associazione OKArte. La Sezione Arti Figurative ha registrato la presenza di artisti in concorso e fuori concorso. Le opere sono state messe in mostra nella galleria nei giorni di sabato e domenica. La giuria, composta da Raimondo Raimondi, giornalista e critico d'arte, da Paolo Greco, maestro d'Arte e musicista, da Sergio Cuscunà, rappresentante dell'Associazione OKArte Sicilia e da Francesca Bellola, giornalista e direttore dell rivista OKArte di Milano, ha così deliberato: artista Primo classificato nel Premio "Artisti costruttori di Pace 2017", sezione arti figurative, la pittrice Cristiana Flora Moncada, cui è andata un targa con la seguente motivazione: "Nella sua pittura atmosfere avvolgenti, ove l'immaginazione sa disperdersi in una grande e felice metafora, con figure che tagliano lo spazio misurato dal contorno che contiene il colore. Il confine con la realtà è la fantasia che si risveglia e, dall'incontro tra immagine e pensiero, viene fuori la passione". Seconda classificata la pittrice Monica Italia, terza classificata la pittrice Diana Tonutto. Menzione speciale per l'originalità creativa alla pittrice Sara Castelli e attestati di merito per tutti gli altri. Nella serata sono stati esposti i quadri degli artisti partecipanti e momenti di intrattenimento musicale sono stati affidati all'estro del musicista e musicoterapeuta Paolo Greco. E' seguita la cerimonia di premiazione dei partecipanti al Premio "Poeti costruttori di Pace 2017". La giuria del Premio, composta dal Dott. Raimondo Raimondi, scrittore e poeta, dal Prof. Giuseppe Di Mari, Docente di Letteratura Italiana e dal Prof. Carlo Cantarella, docente nei Licei e poeta, ha così deliberato: prima classificata la poesia "Ramingo" del poeta milanese Luca Campi, seconda classificata la poesia "Sacro" della poetessa romana Rosaria Cavallaro, terze classificate ex aequo la poesia "Libera" di Paola Linda Pizzo e "I granchi del Talìo" di Vincenzo Grillo. Al primo targa e diploma e attestato di merito per tutti gli altri. Le poesie vincitrici ed altre partecipanti sono state lette e interpretate da Rosetta Barcio.
 
di Redazione (pubblicato il 24/11/2017 alle  13:24:27, nella sezione CRONACA,  221 letture)
Lunedì 27 novembre, alle 10.30, nella sala Archimede, alla presenza del sindaco Giancarlo Garozzo e dell’assessore alle Politiche culturali Francesco Italia, avrà luogo una conferenza stampa per illustrare i progetti che le imprese che hanno ottenuto la concessione di immobili comunali realizzeranno nei siti assegnati. Si tratta di Palazzo Montalto, aggiudicato alla ditta “Valorizzazioni Culturali s.r.l”, dell’ex Chiesa dei Cavalieri di Malta, aggiudicata alla ditta “Blocco 734 s.r.l. – Agorasophia Edutainment s.p.a”, e del piano terra e parte del 1° piano dell’ex Convento del Ritiro di via Mirabella, assegnato all’associazione culturale “Leonardo da Vinci Arte e Progetti”. Con l’aggiudicazione alle tre ditte vincitrici si sono concluse le procedure di gara per l’affidamento in concessione onerosa dell’uso di altrettanti immobili comunali, destinati alla realizzazione di proposte culturali ed artistiche. L'amministrazione comunale ha quindi deciso di far gestire a terzi i locali prima gestiti direttamente, sottraendo alla disponibilità gratuita degli operatori culturali senza scopo di lucro gli ultimi locali espositivi. Le ditte vincitrici infatti si suppone debbano realizzare incassi a fronte dell'investimento per il pagamento del canone e per restaurare e mantenere in ordine gli immobili.
 
di Raimondo Raimondi (pubblicato il 23/11/2017 alle  12:27:16, nella sezione LIBRI,  186 letture)
Priolo Gargallo ancora una volta protagonista di un'iniziativa culturale di tutto rispetto: nasce infatti sotto l'egida di “Satellite libri”, il primo store degli editori indipendenti di libri e di musica, una moderna libreria che è anche un negozio degli ultimi ritrovati in campo informatico. L'inaugurazione avverrà sabato 2 dicembre con una grossa manifestazione organizzata dall’Associazione Alchimia e da Hps Piemme Quadro Communication srl, in partneriato con A&A Edizioni e WLTV, una serata all’insegna del libro e della cultura enogastronomica, che quindi prevede oltre alla presentazione di vari autori anche degustazioni di prodotti tipici del territorio. La piattaforma "Satellite libri" raggruppa 141 editori e 146 librerie in tutto il territorio italiano, interpretando la vera e vitale realtà editoriale italiana, laddove editori e librai uniscono le loro forze per fare in modo che i libri fisicamente arrivino fin nel più piccolo e remoto paesino d'Italia.
 
di Redazione (pubblicato il 22/11/2017 alle  14:11:30, nella sezione EVENTI,  210 letture)
Il Circolo Unione di Siracusa ospiterà sabato 2 dicembre la V edizione del Premio “L’Arte incontra l’Arte” organizzato come ogni anno dall'Artistica Fondazione di cui è Presidente il noto musicista Paolo Greco, che ha voluto essere ancora una volta promotore di un premio che intende mettere in evidenza l’impegno di quei professionisti e di quegli artisti che si sono contraddistinti nei vari settori di appartenenza, premiando il percorso di ricerca, di studio e di attività attraverso cui costoro riescono a suscitare emozioni e a trasmetterle. Il Premio, arrivato alla sua V edizione, negli anni passati si era spostato in varie località, realizzando anche delle installazioni artistiche che hanno attirato la curiosità del pubblico per l’originalità progettuale, e quest’anno, anche grazie alla collaborazione e alla sensibilità della professoressa Francesca Aliffi, sarà ospitato nella sede del “Circolo Unione” di Siracusa, in via Monfalcone 52. La cerimonia di premiazione sarà presentata da Rosetta Barcio, che condurrà simpaticamente la serata assieme a Paolo Greco. Il presidente di Artistica Fondazione e la professoressa Aliffi del Circolo Unione consegneranno le targhe personalizzate ai vari premiati. Tante le categorie, rappresentate da nomi importanti della cinematografia, dell'imprenditoria multimediale e musicale, dell'impegno ecologista, della letteratura, dell'enogastronomia, della fotografia, della musica pop, dell pittura, del teatro, della musica folk, della disciplina Yoga e del volontariato. Una serata esclusiva da non perdere.
 
di Raimondo Raimondi (pubblicato il 21/11/2017 alle  19:47:05, nella sezione CULTURA,  220 letture)
Sabato 25 novembre presso i locali della Mediterranea Art Gallery di via Dione 21 a Siracusa avrà luogo la cerimonia di premiazione degli artisti che hanno partecipato al Premio "Artisti costruttori di pace" organizzato dall'associazione OKArte. La Sezione Arti Figurative ha registrato la presenza di artisti in concorso e fuori concorso. I primi sono: Monica Italia, Diana Tonutto, Francesco Vitagliana, Alessandro Ghezzi, Sara Castelli, Cristiana Flora Moncada, Stella Di Lorenzo, Alberto Pirrone e Angelo Criscione. I secondi sono Nelly Fonte, Angelo Moncada, Valeria Modica, Francesca Nobile, Antonio Leone,Maurizio Guglielmi, Rosaria Cavallaro, Renata Lang, Joseph Catania, Javier Acuña, Mohammed Abu Shaar, Marinella Raniolo, Marisa Leanza, Avia Vian, Isabella Bianchini, Francisco Javier Alcocer Garcia, Bruno G. Pollacci, Roberto Guccione, Vincenzo Amicone, Thierry Gire, Hiro Cougar, Jolanda Marin e Indra Syafrin. Seguirà la cerimonia di premiazione dei partecipanti al Premio "Poeti costruttori di Pace 2017". Anche quì poeti in concorso, che sono Umberto Farina, Luca Campi, Vincenzo Grillo, Paola Linda Pizzo, Maria Nanè e Rosaria Cavallaro, e fuori concorso: Antonio Sparatore, Ivana Metadow e Giorgio Giannone.
 
di Redazione (pubblicato il 17/11/2017 alle  19:54:37, nella sezione EVENTI,  165 letture)
Il regista e sceneggiatore catanese Alessandro Marinaro presenterà anche a Siracusa, dopo averlo fatto con enorme successo alla Feltrinelli di Catania, il suo libro nella Mediterranea Art Gallery di via Dione 21 in Ortigia, sabato 18 novembre alle ore 18,30. "Storie di presunti imbecilli" è il suo libro di esordio: una raccolta di racconti surreali e grotteschi in cui l’autore, giocando con stilemi desunti da Verga a Pirandello, da Maupassant a Cechov, passando per Gogol, Mann, Buzzati, racconta la Sicilia e i suoi “invisibili”, gente che magari non voleva essere raccontata, ma che sicuramente sarebbe fiera di interessare i lettori. Sono personaggi bizzarri e densi di umanità, di cui ridiamo e che compatiamo, ma che hanno sempre qualcosa di eroico nel loro “volerci essere” a tutti i costi. Una insopprimibile volontà di vita in questa rivendicazione del diritto di essere imbecilli, a volte costretti dalla vita e dalle circostanze ad apparire tali. Qualcuno lo fa con assoluta innocenza, qualcun altro con una certa baldanza: diversi modi di essere imbecilli che restituiscono l’ampia gamma della fragilità umana. Alessandro Marinaro, conosciuto soprattutto come regista cinematografico, ha ottenuto importanti riconoscimenti con i suoi film ma, negli ultimi anni, ha partecipato a diversi concorsi letterari, rientrando fra i 25 vincitori del concorso "Racconti nella Rete" con la breve novella "La scoperta del piccolo Emmanuele", inclusa poi nell'antologia edita da Nottetempo. Nella serata del 18 novembre, vivacizzata dall’intervento del musicoterapeuta Paolo Greco, a presentare il libro di Marinaro sarà il semiologo Salvo Sequenzia, che così si è espresso sul libro: “I quindici racconti che compongono Storie di presunti imbecilli di Alessandro Marinaro appaiono, nella loro testura formale, strutturalmente “reticolari”, enigmatici, scissi tra due poli: quello dell’adesione mimetica alla realtà e e quello della poetica dell’assurdo. Gli avvenimenti narrati diventano, nella loro dimensione metaforica e simbolica, costituenti di una strategia narrativa colta e sottile, che il narratore intrama dando vita a un testo in cui precipitano, fondendosi in una prosa coltivata e sorvegliatissima, l’umoristico, il grottesco e il drammatico. I racconti di Marinaro sono caratterizzati, infatti, dall’uso sapiente di un registro umoristico che agisce sul fondo di ogni storia, nella quale si muove una umanità deragliata, confinata ai margini della società, chiusa nella propria tragedia, nei propri sogni. Per dare voce a questa umanità oscura Marinaro ricorre a una scrittura densa di paradossi, di metafore, di iperboli, eppure immediata, nitida, studiata”.
 
di Redazione (pubblicato il 17/11/2017 alle  19:50:18, nella sezione EVENTI,  161 letture)
Dal 24 novembre 2017 al 14 gennaio 2018 avrà luogo a Palazzo Platamone (Palazzo della Cultura) in Via Vittorio Emanuele II a Catania la Mostra promossa e realizzata dalla Fondazione Terzo Pilastro – Italia e Mediterraneo con il Comune di Catania - Assessorato ai Saperi e Bellezza Condivisa, dal titolo "Soft wall", opere di Pablo Echaurren, a cura di Francesca Mezzano, con inaugurazione il 23 novembre. Pablo Echaurren nasce a Roma nel 1951. Inizia a dipingere a diciotto anni e, tramite Gianfranco Baruchello, viene scoperto dal critico e gallerista Arturo Schwarz che fa conoscere il suo lavoro in Italia e all’estero. Tra il 1971 e il 1975 espone a Berlino, Basilea, Filadelfia, Zurigo, New York, Bruxelles e nel 1975 è invitato alla Biennale di Parigi.Il suo esordio avviene all’insegna di un minimalismo, di una concettualità e di un’antipittoricità alternativi all’idea di opera d’arte come feticcio. Questa è la direzione in cui l’artista si è mosso da allora, sempre alla ricerca di nuovi linguaggi e nuove forme di espressione, senza mai adagiarsi sul già fatto. «La beauté est dans la rue», slogan del maggio francese, può essere considerato il concept della mostra che, pur attraversando un percorso cronologico di tre decenni, non è una antologica bensì una rassegna a tema, incentrata sul costante dialogo che Pablo Echaurren intrattiene con le espressioni della comunicazione, percorrendo le vie di una ricerca tesa ad abbattere le separazioni culturali e allargare così le pareti dell’estetico oltre i confini istituzionali. Certe modalità espressive da graffitismo metropolitano, l’utilizzo vivace dei colori, l’arte come mezzo diretto di (contro) informazione, quel non distinguere tra l’alto e il basso sono elementi che anticipano la diffusione dell’odierna, cosiddetta street-art, e dunque consentono di considerare Pablo Echaurren un precursore del genere. ​
 

 1168 persone collegate

Cerca per parola chiave
 

Titolo
ARTE (223)
ASTROLOGIA (8)
CINEMA (59)
COSTUME E ATTUALITA' (113)
CRONACA (724)
CULTURA (196)
EDITORIALI (26)
EVENTI (295)
LIBRI (188)
SPORT (24)
VIDEO (18)

Catalogati per mese:
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018

Gli interventi più cliccati

< agosto 2017 >
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
26
27
28
29
30
31
     
             


Titolo

 



Titolo
fotografie (3)
intestazione (1)

Le fotografie più cliccate


Titolo


18/01/2018 @ 01:20:32
script eseguito in 266 ms