\\ Home page : Articolo
UN’ILLUSIONE IL REDDITO MINIMO ALLE FAMIGLIE DISAGIATE
di Redazione (pubblicato il 19/01/2014 alle  12:35:44, nella sezione CRONACA,  779 letture)

Nicola Bono comunica in una sua nota pervenuta in redazione a commento della Manovra Finanziaria Regionale: “Gli inquisiti dell'ARS tengono per se i denari, e distribuiscono elemosine ai cittadini, incuranti di mostrare il loro vero volto di volgari accattoni e profittatori. Ma ancora più grave è ciò che è accaduto alla portineria dell'Assemblea Regionale Siciliana, con il fisico impedimento all'assessore regionale al bilancio di accedere al Parlamento, messa in atto da parte dei dipendenti dell'ARS, che in tal modo hanno ritenuto di difendere da ulteriori tagli i loro stipendi. Incredibilmente, non solo l'azione ha funzionato, essendo stati revocati i tagli allo stanziamento dell'ARS, ma la vicenda non ha sortito la benché minima reazione, come fosse stata normale routine, e non un atto di prevaricazione che ha vulnerato gravemente i principi di democrazia. Il Presidente della Regione, da parte sua, sempre ipersensibile nella denuncia di ogni anomalia sul terreno della correttezza e trasparenza, pare non abbia colto la gravità del fatto accaduto, e con disinvoltura ha autorizzato la revoca del “taglio galeotto”. D'altronde che cosa avrebbe potuto fare di diverso il Presidente, nei confronti degli imbufaliti dipendenti dell'ARS, davanti al degrado di un Parlamento con un terzo dei deputati indagati e, soprattutto di una maggioranza infestata di inquisiti per reati connessi all'appropriazione indebita delle risorse pubbliche? Qualche ben pensante avrebbe potuto ritenere che forse la scelta delle dimissioni potrebbe essere l'unica via dignitosa per eliminare di colpo un sistema putrescente e, con esso, l'intera classe politica che lo rappresenta. Ma il Presidente, che si ritiene capace di “santificare” con la sua sola presenza qualsiasi impurità, ha un'altra idea, e cioè che l'importante è non avere assessori inquisiti. I deputati, anche fossero la maggioranza della maggioranza, possono pure esserlo, ed ovviamente anche continuare a sostenere legittimamente il governo regionale.”

L’ex presidente della provincia di Siracusa continua: “Decine di titoli di provvedimenti che non produrranno mai effetti concreti, anche a causa delle risorse irrisorie che sono state stanziate. Ma anche se recuperate, le risorse nel complesso stanziate sono state polverizzate su una tale moltitudine di misure, ed in quantità talmente ridotte, che non solo non produrranno effetti sul sistema economico, ma prima che gli uffici regionali riusciranno a selezionare i pochi beneficiari, come nelle migliori tradizioni della regione, passeranno anni, durante i quali nessuno vedrà un solo centesimo. Tipico, in tal senso l'art. 41, che con appena 15 milioni di euro istituisce il reddito minimo, da assegnare alle famiglie che versano in condizioni di disagio socio economico, nella misura di 4.800 euro annui per nucleo familiare. Una somma estremamente modesta e inadeguata, ma che diventa una vera bufala alla luce dei nuclei che ne potranno beneficiare e cioè appena 2916, pari a circa l'1 per cento degli aventi diritto. Sarà interessante vedere le modalità di formazione delle graduatorie in materia e, soprattutto, il limite dello stanziamento di un anno, il cui principale risultato sarà di fare fatalmente aggiungere una nuova categoria di precari che verranno a rivendicare l'anno prossimo il mantenimento di questa misura. In compenso l'unica norma che avrebbe potuto fare la differenza nel senso di un sostegno reale alle attività produttive e, quindi, alla creazione di lavoro, e cioè il pagamento di 850 milioni di euro di debiti alle imprese, non è stata votata”.

 1174 persone collegate

Cerca per parola chiave
 

Titolo
ARTE (253)
ASTROLOGIA (8)
CINEMA (60)
COSTUME E ATTUALITA' (119)
CRONACA (735)
CULTURA (203)
EDITORIALI (26)
EVENTI (354)
LIBRI (209)
SPORT (24)
VIDEO (18)

Catalogati per mese:
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020
Marzo 2020
Aprile 2020
Maggio 2020
Giugno 2020
Luglio 2020
Agosto 2020
Settembre 2020
Ottobre 2020
Novembre 2020
Dicembre 2020

Gli interventi più cliccati

< dicembre 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
     
             


Titolo

 



Titolo

Le fotografie più cliccate


Titolo


05/12/2020 @ 03:00:08
script eseguito in 238 ms