\\ Home page : Articolo
I CITTADINI IN PIAZZA AD AUGUSTA CONTRO LE EMISSIONI MALEODORANTI
di Raimondo Raimondi (pubblicato il 21/10/2013 alle  09:14:33, nella sezione CRONACA,  819 letture)

locandina manifestazioneE’ da un pezzo ormai che nei fine settimana, soprattutto nella sera del sabato, su tutto il territorio del comune di Augusta si avvertono terribili esalazioni puzzolenti provenienti dalla zona industriale. Non è la prima volta e non sarà l’ultima che questo succede ma il fenomeno pare aggravarsi sempre più e i cittadini cominciano finalmente a svegliarsi e a chiedere a gran voce che qualcuno provveda ad accertare provenienza e gravità di questi odori, certamente fastidiosi e che costringono e tener chiuse le finestre, e ad accertare anche la loro effettiva incidenza sulla salute umana. Così viene proposta sulla rete l’iniziativa di una manifestazione che si terrà in piazza Duomo sabato mattina promossa da un gruppo di cittadini augustani che postano su un social network il seguente messaggio:

“A seguito delle continue emissioni di gas maleodoranti e sfiaccolate provenienti presumibilmente dalla zona industriale e dal deposito Maxcom, i cittadini di Augusta si stanno organizzando per sabato 26 p.v.,alle ore 10:30 in piazza Duomo, per una manifestazione di protesta pacifica, allo scopo di sensibilizzare le istituzioni e gli organi preposti affinché, ognuno per le proprie competenze, intervenga per porre fine a questi gravi problemi ambientali. Bisogna che ognuno faccia la propria parte - conclude il comunicato. - Troppe giovani vite lasciano questo territorio dopo “lunghe sofferenze“.

D’altra parte sono tutti convinti che le emissioni che si è costretti a respirare tutti i giorni non siano soltanto maleodoranti, ma siano tossiche e inquinanti. Ci sono indagini effettuate dall’ARPA, l’agenzia regionale per la protezione ambientale, che hanno accertato l'esistenza delle maleodoranze inquinanti e la presenza di acido solfidrico (H2S) nell’aria dei centri abitati di quello che ormai è il “quadrilatero industriale”, Melilli Priolo Augusta e Siracusa, in concentrazioni preoccupanti, in quantità cioè che destano allarme tra la popolazione, senza però che la stessa Arpa ne abbia stabilito la natura e la provenienza. È per questo motivo che i cittadini di Augusta vogliono, con la manifestazione di sabato, rinnovare l'appello ai tre commissari straordinari perché si attivino presso le aziende impattanti e richiedano l'immediata adozione di misure per ridurre l'inquinamento, chiedendo delucidazioni sugli effetti che queste sostanze possono avere sulla salute dei cittadini stessi. "Ci bruciano e ci lacrimano gli occhi e ci viene il mal di gola. – sostengono in tanti - È un nostro diritto sapere se è soltanto una questione di cattivo odore o se c'è in gioco qualcosa di più importante. La salute è uno dei primi diritti di ogni cittadino. Vogliamo sapere la verità”.

Già nel 2011, presso la prefettura di Siracusa, si era tenuta una riunione dei rappresentanti dei comuni di Melilli, Augusta, Priolo, delle istituzioni, del Cipa e dei rappresentanti degli stabilimenti industriali (allora Isab impianti nord; Isab impianti sud; Isab Energy e Esso italiana) che presentano acido solfidrico all’interno dei loro cicli produttivi. Presso la sede Arpa di Siracusa si erano formati tavoli tecnici di lavoro tra l’ente preposto e le industrie coinvolte, al fine di evitare e prevenire il ripetersi di tali eventi. Ma a quanto pare nulla si è fatto per risolvere il problema, anzi, con la cessione ai russi della Lukoil degli stabilimenti Isab, pare che ben poche risorse siano state devolute alla manutenzione degli impianti e alla loro messa in sicurezza. Da allora ad oggi le emissioni di H2S nel quadrilatero industriale Melililli, Priolo, Augusta e Siracusa non sono state bloccate e nemmeno ridotte. L’odore nauseabondo di uova marce e quello dei prodotti petroliferi di raffineria colpisce periodicamente, ma sempre più spesso, complici anche i venti o i processi atmosferici, ma è ora che si scenda in piazza per protestare. Purché questa protesta non sia solo episodica ma sia l’inizio di un nuovo corso di battaglie ecologiche per la salvaguardia della nostra salute e di quella dei nostri figli.

 1419 persone collegate

Cerca per parola chiave
 

Titolo
ARTE (252)
ASTROLOGIA (8)
CINEMA (60)
COSTUME E ATTUALITA' (117)
CRONACA (733)
CULTURA (199)
EDITORIALI (26)
EVENTI (353)
LIBRI (205)
SPORT (24)
VIDEO (18)

Catalogati per mese:
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019

Gli interventi pił cliccati

< dicembre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
         


Titolo

 



Titolo
fotografie (3)
intestazione (1)

Le fotografie pił cliccate


Titolo


14/12/2019 @ 11:49:00
script eseguito in 233 ms