\\ Home page : Articolo
BONO SI INTERROGA SULL’AGENZIA PER LA COESIONE TERRITORIALE
di Redazione (pubblicato il 29/08/2013 alle  19:11:57, nella sezione CRONACA,  921 letture)

bonoSulla nuova Agenzia per la coesione territoriale, chiamata a coordinare la gestione dei nuovi fondi Ue in arrivo per il ciclo 2014-2020 (circa 30 miliardi) e istituita pochi giorni fa nel quadro del decreto legge sulla Pubblica Amministrazione, prende posizione l’ex presidente della Provincia di Siracusa Nicola Bono.

 “L'istituzione dell'agenzia per la coesione non risolverà il problema del mancato sviluppo del Sud - scrive Bono. - L'agenzia per la coesione non risolverà la cronica incapacità dell'Italia e soprattutto delle regioni meridionali di spendere correttamente i fondi strutturali dell'Unione Europea. La istituzione di questa nuova struttura sembra, piuttosto, la solita “furbata” dell' italico apparato politico-burocratico tesa a proporre una apparente soluzione ad un problema antico e ritenuto, dallo stesso apparato, irrisolvibile. D'altronde gli interventi pubblici di Stato e regioni in materia di sviluppo economico sono lastricati da agenzie rivelatesi del tutto fallimentari. Infatti non serve a nulla cambiare il nome degli Uffici, se rimangono in carica gli stessi incapaci di sempre. Per quale ragione oggi questa nuova struttura dovrebbe miracolosamente avere la capacità di "rafforzare l'azione di programmazione, coordinamento, sorveglianza e sostegno della politica di coesione" che finora nessun apparato pubblico è riuscito a realizzare? Chi ha impedito, e perché, per oltre vent'anni l'attuazione di incisive strategie di intervento per l'utilizzo corretto di decine di miliardi di Euro di Fondi strutturali? E soprattutto perché nessuno ha mai pagato per questo enorme disastro economico e sociale? Come è possibile, inoltre, che nessuno abbia notato che, di fatto, è già operante una agenzia per la coesione centrale, esattamente dal 2011, anno in cui lo Stato ha commissariato le regioni, trasferendo a se stesso la titolarità dell'Autorità di Gestione dei fondi POIN-PAIN cultura e turismo?

Particolarmente grave è stata la debacle di tali fondi, malgrado la gestione dal 2011 dello Stato, poiché neanche un centesimo delle risorse stanziate è stato impiegato per finanziare azioni per rendere competitivo il sistema turistico-culturale delle regioni ex obiettivo 1 e cioè Calabria, Campania, Puglia e Sicilia. I fondi, la maggior parte dei quali ancora non spesi, dopo anni di totale immobilismo, sono stati infatti destinati a finanziare interventi avulsi da qualsiasi strategia di sviluppo e, perfino, per sostenere progetti di assistenza sociale a favore dell'infanzia e degli anziani non autosufficienti.

Un uso scandaloso di risorse destinate a creare cambiamenti sistemici e potenziare la competitività del Sud del Paese che, non a caso, è stato recentemente classificato tra i meno competitivi dell'UE.

Azioni sterili e del tutto improduttive, assunte per evitare l'onta di restituire risorse a Bruxelles, ma totalmente incapaci di creare posti di lavoro stabili e duraturi.

Ecco perché – conclude Bono - piuttosto che teorizzare nuovi e improbabili strumenti di intervento, sarebbe preliminarmente necessario accertare le ragioni di un fallimento annunciato e, soprattutto procedere alla individuazione delle responsabilità di ordine burocratico e politico che sono alla base di una inefficienza che, se è sempre stata gravissima, oggi alla luce delle drammatiche condizioni del Paese, è diventata insopportabile e costituisce un vero attentato al diritto al futuro di intere aree del nostro mezzogiorno e, conseguentemente, dell'intero Paese”.

 58 persone collegate

Cerca per parola chiave
 

Titolo
ARTE (256)
ASTROLOGIA (8)
CINEMA (60)
COSTUME E ATTUALITA' (120)
CRONACA (736)
CULTURA (203)
EDITORIALI (26)
EVENTI (363)
LIBRI (213)
SPORT (24)
VIDEO (18)

Catalogati per mese:
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020
Marzo 2020
Aprile 2020
Maggio 2020
Giugno 2020
Luglio 2020
Agosto 2020
Settembre 2020
Ottobre 2020
Novembre 2020
Dicembre 2020
Gennaio 2021
Febbraio 2021
Marzo 2021
Aprile 2021
Maggio 2021
Giugno 2021
Luglio 2021
Agosto 2021
Settembre 2021
Ottobre 2021
Novembre 2021

Gli interventi più cliccati

< novembre 2021 >
L
M
M
G
V
S
D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
23
24
25
26
27
28
29
30
         
             


Titolo

 



Titolo

Le fotografie più cliccate


Titolo


30/11/2021 @ 16:15:28
script eseguito in 248 ms