\\ Home page : Articolo
RIFLESSIONI DI UN AUGUSTANO SUL COSTRUENDO PORTO TURISTICO
di Francesco Lombardo (pubblicato il 01/09/2015 alle  10:07:43, nella sezione COSTUME E ATTUALITA',  1209 letture)

La nautica da diporto ha i suoi numeri: le stime dicono valga circa 2,5 miliardi di euro, occupi circa 20 mila addetti tra diretti e indiretti che finiscono inevitabilmente per interagire con i 429 porti (più 617 punti di ormeggio) della Penisola. Intorno ai quali si calcola poi che gravitino – per un motivo o per l’altro – sei milioni di italiani: equipaggi, cantieristica, ristoratori, personale di marina, commercianti etc. L’Italia resta pur sempre una penisola cinta da 7.375 chilometri di coste e il rilancio del turismo nautico è rallentato proprio dalla scarsità di infrastrutture: secondo i dati pubblicati dall’Ucina a giugno 2015 la Penisola riesce a dare un ormeggio soltanto al 33% delle sue imbarcazioni, contro il 66% della Spagna, il 41% della Francia e il 38% dei Paesi Bassi. Tuttavia il mercato potrebbe essere ancora più grande ove si consideri il flusso delle imbarcazioni straniere gravitanti nel mediterraneo. (Nota dell’avv. Raffaele Migneco apparsa su facebook)

 Riprendo dai “numeri” interessanti sul turismo nautico riportati dell’Avv. Raffaele Migneco e da un suo commento su fb sul costruendo porto turistico di Augusta per esprimere alcune mie riflessioni.

Si può dire che storicamente il Mediterraneo è stato una meta ambita da parte dei popoli del Nord Europa a cui, da un decennio, si sono aggiunti anche i Russi e gli orientali comprendendo in tali flussi turistici Giapponesi, Cinesi ed Arabi. Augusta, strategicamente posizionata, per sua fortuna, tra Siracusa e Catania, potrebbe assumere un ruolo importante per il diporto turistico di imbarcazioni a vela mediamente di 30 - 60 piedi ed oltre (circa 10-20 mt) che hanno la necessità di un approdo riparato a causa del loro maggiore pescaggio, mediamente 2,5 mt. ed oltre, rispetto alle imbarcazioni da diporto a motore.

Catania ed il suo hinterland, rappresentano oltre 1 milione di abitanti, i diportisti di questa macro area gravitano principalmente sul porto di Riposto e sul porto di Catania. Ma a detta degli stessi, oltre a preferire la costa in direzione Sud, raggiungere il porto di Catania espone a difficoltà a causa dell’intenso traffico veicolare ed in più, il porto essendo attracco anche di portacontainers e di grandi navi da crociera, è soggetto ad interferenze proprio a scapito della navigazione minore.

Ricordo che molto probabilmente la città di Augusta entrerà a far parte della grande area metropolitana di Catania che rappresenta “Il Distretto del Sud-Est quale l’area più ricca e attiva della Sicilia e tra le più importanti dell’intero Mezzogiorno” come ha detto recentemente il Sindaco di Catania, Enzo Bianco in un suo intervento per far rifinanziare dal Ministero dei trasporti la realizzazione dell’autostrada CT-RG.

In tale ottica è pacifico che creare delle sinergie con la città di Catania per tutto quello che riguarda i trasporti marittimi e la logistica via mare sia, per il diporto che, per il traffico delle grandi navi portacontainers che interesserebbe il porto megarese (sull’altra sponda dell’isola di Augusta) sarebbe cosa, a mio avviso, auspicabile e di merito per la nuova amministrazione della città, recentemente insediatasi. Con un ritardo ventennale, forse nel corso dei prossimi anni, con un commissario nominato ad hoc, si riuscirà a convogliare i reflui urbani di Augusta nel depuratore consortile. Ciò potrà restituire le pendici di levante dell’isola alla possibile fruizione balneare anche con la creazione di solarium, così come si è fatto negli ultimi anni nell’isola di Ortigia a Siracusa e presso il lungomare di Catania. I due interventi, il porto turistico con alle spalle il centro cittadino e la depurazione delle acque reflue, sono 2 tasselli importanti che potrebbero dare slancio alla città di Augusta operando naturalmente anche una riqualificazione di tutta l’area delle pendici di levante il cosiddetto “waterfront” dell’isola con un lungomare attrezzato principalmente per il passeggio e per percorsi ciclabili che certamente rivitalizzerebbero la città (soprattutto nel periodo estivo) prevedendo in tale intervento anche la piantumazione di alberi, palme ecc... Il waterfront del golfo Xifonio sarebbe “il biglietto da visita” della città o meglio dell’isola di Augusta per chi giungesse dal mare, come farebbero proprio i diportisti che arrivando su Yacht o su barche a vela potrebbero usufruire dei servizi del costruendo porto turistico.

E’ vero, venendo dal mare i diportisti che entreranno nel golfo Xifonio prima di avvicinarsi all’isola vedranno in lontananza le ciminiere del polo petrolchimico, a tal proposito, le autorità locali e la cittadinanza potrebbero attivarsi per sviluppare l’idea avanzata da alcuni studenti del politecnico di Milano dal titolo “doppio parco: laboratorio augusta-siracusa” in cui si fa l’ipotesi di un parco eco-industriale e culturale proprio nella fascia costiera che va da Augusta a Siracusa, certamente condivisibile e perfezionabile.

Dal lavoro svolto con la collaborazione ed il coinvolgimento di soggetti istituzionali locali, Confindustria Siracusa, Università di Catania, rappresentanti delle industrie allocate nell’area ed associazioni di volontariato è stata tratta una pubblicazione che potrebbe essere spunto utile per attivare il piano di risanamento ambientale della provincia di Siracusa decretato dal Presidente della Repubblica da 20 anni ed, ad oggi, purtroppo rimasto solo sulla carta.

Oltre a ciò, a completare l’opera, sarebbe auspicabile per migliorare l’offerta turistica della città la riqualificazione dei giardini pubblici e la ripresa dell’interessante struttura dell’ex cine-teatro “Kursaal” posizionato nel cuore degli stessi giardini pubblici senza dimenticare la creazione di una stagione estiva della città di Augusta intrisa di eventi in città e fuori città puntando ad una sinergia tra l’Amministrazione e le associazioni culturali cittadine. Infine, sarebbe anche opportuno in tale ottica, proporsi insieme con la vicina Brucoli che potrebbe presentarsi come un caratteristico “borgo marinaro” che con suo castello ed il suo porto canale diventerebbe, meta ambita di flussi turistici.

 797 persone collegate

Cerca per parola chiave
 

Titolo
ARTE (256)
ASTROLOGIA (8)
CINEMA (60)
COSTUME E ATTUALITA' (120)
CRONACA (736)
CULTURA (203)
EDITORIALI (26)
EVENTI (363)
LIBRI (213)
SPORT (24)
VIDEO (18)

Catalogati per mese:
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020
Marzo 2020
Aprile 2020
Maggio 2020
Giugno 2020
Luglio 2020
Agosto 2020
Settembre 2020
Ottobre 2020
Novembre 2020
Dicembre 2020
Gennaio 2021
Febbraio 2021
Marzo 2021
Aprile 2021
Maggio 2021
Giugno 2021
Luglio 2021
Agosto 2021
Settembre 2021
Ottobre 2021
Novembre 2021

Gli interventi più cliccati

< novembre 2021 >
L
M
M
G
V
S
D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
23
24
25
26
27
28
29
30
         
             


Titolo

 



Titolo

Le fotografie più cliccate


Titolo


28/11/2021 @ 21:13:12
script eseguito in 248 ms